Cosa visitare a Washington DC

Posted by arthur on 06:13 PM, 19-May-16

fXs1i9A.jpg

Non vi annoierete di sicuro a Washington: la città simbolo degli Stati Uniti ha tantissimi luoghi imperdibili.
Ecco una rassegna delle principali attrazioni della capitale degli USA:


La Casa Bianca


0da2abb3811f4217b0f15a0beef88c97.png

La Casa Bianca, o White House, non è solo la dimora del Presidente degli USA 1800, ma anche un simbolo che ha preso piede nel nostro immaginario. L'accesso ai turisti è consentito solo in alcune stanze, e ogni mattina, tranne la domenica e il lunedì, le visite sono gratuite. Tra le stanze più famose ci sono la Blue Room e la Green Room, la prima dimora presidenziale, la seconda sala di ricevimento di diplomatici e politici.

The Mall


Il quartiere del Mall si estende di fronte alla Casa Bianca e presenta una serie di attrazioni. Si inizia con il Washington Monument dedicato al primo presidente George Washington: è un obelisco alto 166 metri dalla cui cima è possibile ammirare una bellissima vista del Potomac. Da non perdere anche il Vietnam Veterans Memorial, un monumento costruito con due muri di marmo nero uniti come a formare una V, sui quali sono presentii nomi dei veterani morti o scomparsi durante la guerra del Vietnam. Sempre in questa zona si trova il Lincoln Memorial, il monumento eretto su esempio di un tempio greco in onore del 16esimo presidente

degli Stati Uniti. La zona del Mall è famosa anche per i molti siti legati all'arte: qui si trovano il National Air and Space Museum (un museo dedicato a aerei, pianeti e navicelle spaziali ), il Museum of Natural History (Museo di storia naturale), la Freer Gallery of American and Asian Art (galleria d'arte americana e asiatica), la National Gallery, il National Museum of African Art (arte africana), l'Arthur M. Sackler Gallery of Asian Art (arte asiatica) e la collezione Hirshhorn di arte moderna.  


Capitol Hill

Il Campidoglio è il centro della città di Washington DC visto che tutti i viali confluiscono in esso: si trova sulla collina a est del Potomac. È il centro politico del paese, dove sono ospitate la Camera e il Senato degli Stati Uniti. Da visitare la Biblioteca del Congresso (Library of Congress) che rappresenta la biblioteca più grande del mondo: ospita oltre 100milioni di oggetti, quali libri, mappe, fotografie, manoscritti, partiti e strumenti musicali (sono presenti anche cinque violini della collezione Stradivari). Sempre in zona troviamo il palazzo della Corte Suprema e i giardini botanici.

aY3M6wY.jpg


Georgetown


Da ghetto nero a zona residenziale: la trasformazione subita da Georgetown è senza paragoni. Oggi questo quartiere è uno dei più visitati della città grazie ai suoi tantissimi negozi, locali ed edifici storici che lo rendono assolutamente affascinante. Qui troviamo il Dumbarton Oaks Museum che è famoso per i suoi bellissimi giardini che ospita sulla sua terrazza, lo Zoo, e la prestigiosa Georgetown University.

Arlington

Il quartiere di Arlington è famoso principalmente per il suo cimitero all’interno del quale si trovano il monumento al milite ignoto chiamato Unknow Soldier e la tomba del presidente piu amato degli Stati Uniti, J.F. Kennedy. A poca distanza c’è la Pentahouse, cioè la sede del Pentagono dove vengono prese tutte le decisioni che riguardano la difesa americana.

Rock Creek Park

Washington DC è circondata da tanti parchi. Rock Creek Park offre 1.754 ettari di divertimento e di esplorazione con tanti animali selvatici e alberi maestosi. È ideale per fare jogging e passeggiate in bicicletta, e ha molte aree pic-nic. C'è anche un Planetario, e un Centro Natura.


Le persone che vogliono visitare gli Stati Uniti sfruttando i vantaggi del Programma Visa Waiver, che permette loro di viaggiare negli USA senza il bisogno del visto turistico, verranno sottoposti a controlli di sicurezza  e dovranno versare una quota d'iscrizione per la richiesta del permesso di viaggio ESTA America. Tutti i viaggiatori in viaggio per gli Stati Uniti d’America con il Programma Visa Waiver, dovranno presentare una domanda di autorizzazione al viaggio. Per questo motivo, il Dipartimento di Sicurezza Nazionale degli USA (DHS – Department of Homeland Security) ha introdotto il procedimento elettronico denominato ESTA (Electronic System for Travel Authorization). Si consiglia di richiedere il permesso di viaggio ESTA almeno 72 ore prima della partenza. Il permesso ESTA ha una validità di 2 anni dall'emissione, o alla scadenza del passaporto, a seconda di quale delle due scade prima. Nel corso della validitá del permesso di viaggio ESTA, è possibile reccarsi più volte negli USA.

SEATTLE, LA CITTA SMERALDO

Posted by arthur on 06:12 PM, 19-May-16

YsowExE.jpg

La città smeraldo é il altro nome di Seattle proprio per il verde che la circonda.  Si trova nello stato di Washington.  Si chiama anche “il big barista” perché si trovano molti caffè nella città.

È la città più “rock” dell’America. Se ha l’opportunità di viverci qualche tempo qui, non si vuole più andare via. L’architettura che sembra bucare il cielo è il siede di molti importante compagnie. È la città di Bill Gates, l’uomo che ha rivoluzionato il monde della comunicazione. Secondo Bill Gates, internet o l’autostrada informatica ha trasformata la nostra cultura.

wL9uRgD.jpg

Circondata dall’acqua, vicina al Canada, Seattle si è sviluppata durante la corse dell’oro. Il suo porto è uno dei più grandi del Nord d’America. Lavoro con l’Alaska e con l’Asia. 

Seattle è la più grande città dello stato di Washington. È circondata di montagne, foreste, fiumi et laghi. Il downtown è un armonioso mix tra la modernità dei suoi edifici moderni e un’architettura più vittoriana dei secoli passati.

È la città dei fiori. Seatlle incoraggia la gente a piantare fiori nella tutta la città. 

Il suo mercato, il Pike Place Market è uno degli quartieri storici i più cool della città : ci sono prodotti locale di America… pesci freschissimi, verdura, frutta affascinano molta gente a tutte le ore. Questo mercato è famoso per la teatralità dei suoi venditori. È l’anima di Seattle.

Ci sono manifestazione teatrale,  musicale, sportive, cinematografiche e artistiche.  Animano la vita della città tutti i giorni del anno. È una della cinque città le più vivaci di America.

Il Seattle Center è anche un simbolo forte di Seattle. É il centro recreativo della città. La torre di osservazione alta cento ottanta metri costruita in 1962 per l’esposizione universale è un altro simbolo della città. Oggi, i paviglioni sono trasformati in musei.  Quell’anno, ci sono dieci milioni di visitatori da tutto il mondo  invasero la città. Ci sono nel questo luogo, anfiteatri, spazi verdi et sculture moderne dappertutto.  

La musica a Seattle è una parte molto importante della città. Jimi Hendrix nasce nella città in 1942. Negli anni 90, Seattle era il centro della musica grunge con il famoso gruppo Nirvana. Ci sono molti gruppi oggi, nel heavy metal, progressive metal. E veramente una città musicale.

UNA PASSEGGIATA A LOS ANGELES

Posted by arthur on 06:06 PM, 19-May-16

Yf58ERy.jpg

Stato programmando una vacanza nella città degli angeli. Iniziamo con Hollywood Boulevard e il famoso walk of fame visto tante volte alla televizione. Trovate la stella del vostro personaggio preferito e fate una foto.Ci sono tanti negozi, restoranti.

 C’é anche Beverly Hills da visitare e sopratutto  una delle strade le più conoscuite al mondo : Rodeo Drive. É un paradiso per gli amanti della moda. Si trovano tutte le marche le più famose insomma e comprate nei negozietti gadjets di Hollywood. Poi, é interessante visitare il Farmers Market , é aperto sette giorni alla settimana. 

 Un altra cosa a vedere é il Chinese Theatre con, a terra, le mani di personaggi famosi

A visitare anche : la Cattedrale Della Nostra Signora Degli Angeli. Ha un design particolarmente moderno, soprattutto per una chiesa. C’é poca gente nella questa chiesa. C’é una vera pace all’ interno. C’é anche qui un giardino vicino alla cattedrale. Los Angeles Museum of Arts : molti oggetti dell’antichità fina d’oggì. E il museo d’arte il più grande degli Stati Uniti.

 La spiaggia di Santa Monica é un luogo meraviglioso per i bambini soprattutto per il parco a tema. 

The Hutington Library con un’ enorma collezione d’arte e cento venti ettari di giardini botanici con alcune delle plante  più rare del mondo. I giardini sono divisi in tematica e sono uno dei posti più belli di Los Angeles. Il Getty museum : un posto bellissimo da visitare e uno dello più bei panorami sulla città. Forze é una delle poche attrazioni gratuite della città.
 
8doSob4.jpg

Gli studi della Warner. Ogni studio permette di ammirare la magia del cinema americano e mondiale. Guardate dietro i vostri show negli studi di televizione e di cinema i più importanti del mondo.Universal studio theme park con i suoi infiniti tours dedicati a tutti vostri film preferiti. Non dimenticate the universal city walk situata proprio fuori del universal studio con numerosi negozi e ristoranti.

Disneyland : il parco dei divertimenti più popolare della California del Sud con milioni di visitori all’anno e tutti vostri personaggi preferiti di Disney che si incontrano nei attrazioni ; disneyland deve la sua fama al suo nome. Si può fare shopping, andare sulle giostre. 

L’ultimo giorno, finite con Venice beach. Si trovano la spiaggia, una zona a graffiti, un parco per i skaters e numerosi artisti che vendono dell’arte lungo la spiaggia. I canali di  Venice sono troppo carini e la passaggiata e gratuita. 

LA CONTEA DI SONOMA

Posted by arthur on 06:06 PM, 19-May-16


ktqvl82.jpg

La California non è solo la fabbrica di sogni. La contea di Sonoma nella California settentrionale è malinconica e lontana dagli stereotipi soleggiati del Sud. La costa è famosa per la sua nebbia e la sua acqua fresca e ricca di correnti.

Bodega Bay è un piccolo villaggio di pescatori dové Alfred Hitchcock giro uno dei suoi capolavori: “gli uccelli” .

Il Nord della California è vastissimo e meno abitato. La California è un terzo stato per superficie dopo Alaska e Texas. In villaggi, si incontrano più leone marini che persone nel Nord dello stato perché la popolazione si concentra nelle grande metropoli.

Il mercato ittico è una delle principale risorse economiche degli Stati Uniti. Qui , la pesca di tone, salmone è fra le maggiore attività commerciale.

Sempre nella contea di Sonoma, si può visitare la cittadina di Petaluma. Questa città ha

un centro storico con molti edifici sopravvissuti al devastante terremoto di San Francisco del 1906. Il sole illumina la facciata della chiesa cattolica di San Vincenzo a ricordarci che il cattolicesimo arrivò nei territori che adesso formano gli stati uniti con i colonizzatori spagnoli a fine del 700. Il cuore di Petaluma e il centro storico vittoriano sono bellissimi.

Petaluma ha giocato un ruolo importante nella storia della California durante gli anni della “golden rush”: la corsa all’oro. Ed ‘oggi, è un delizioso centro vittoriano che vale una sosta.

Raggiugiate adesso la città di Sonoma. È stato la capitale della repubblica indipendente della California per 25 giorni.

Si trovano adesso molti negozi e ristoranti dove si mangia molto bene. In California furono instituite numerose missioni francescane e gesuite per convertire le popolazioni locali al cristianismo. La Mission San Francisco Solano è l’ultima delle 21 storiche missioni fondate dal fratello spagnolo José Altamira.

Jack London descrisse la contea di Sonoma come un lungo viaggio verso la terra promessa nel suo romanzo “la vale della luna”.

La storia della viticultura californiana inizio nel 1823 quando i fra francescani piantarono vigne per produrre il vino per la messa. La Sonoma Valley conta 2400 ettari di splendidi vigneti famosa in tutto il mondo.

Se volete visitare la California e le sue ricchezze, non dimenticate l’ESTA usa per raggiungere la South Coast degli Stati Uniti!  E buon viaggio!

Esta usa

I parchi nazionali della California

Posted by arthur on 06:03 PM, 19-May-16

Se pensiamo alla California, spesso pensiamo soltanto a sole, spiagge e bella gente in costume da bagno, come si vede in tanti film e serie tv (una su tutte, “Baywatch”). In realtà, questo stato della West Coast offre molto più di questo, a cominciare dalle sue incredibili bellezze naturali.

La geografia della California è infatti molto varia. Il suo cuore è rappresentato dalla California Central Valley, racchiusa tra le alture costiere e la Sierra Nevada con le sue alte cime; il 25% del territorio è ricoperto da deserti, ma la maggior parte della sua superficie è invece caratterizzata da foreste, fiumi, laghi, e splendidi parchi nazionali che qui vi presentiamo.

 

Joshua Tree

efcadbbbd0b245a0bd7891bdacb5fb4c.png

Il parco prende il nome dai “Joshua Trees”, ovvero gli “alberi di Giosuè” (della varietà yucca): tale nome fu scelto dai mormoni, che nel XIX secolo chiamarono così quegli alberi coi rami protesi verso il cielo come le braccia di Giosuè che invoca Dio.

Il parco è prevalentemente desertico e ricco di formazioni rocciose, ideali per chi ama le arrampicate. Ma l’aspetto più affascinante di questo parco è la possibilità di immergersi in una vera atmosfera da vecchio West: lo si può fare, ad esempio, visitando il Keys Ranch, che prende il nome dal rancher e minatore William F. Keys, vissuto qui con la famiglia nel Novecento. Keys fu un vero pioniere: scavò alla ricerca dell’acqua, costruì mulini a vento e una diga.

Pioneertown è invece nata dall’idea di alcuni investitori di Hollywood che nel 1946 decisero di creare un set cinematografico ispirato al vecchio West che rappresentasse una vera e propria città da visitare. E ancora, è possibile esplorare la Lost Horse Mine, un’antica miniera d’oro: il percorso conduce fino alla pressa che serviva per frantumare il minerale grezzo.

Per chi volesse provare l’emozione di piantare la tenda in questo splendido parco, il Joshua Tree National Park offre ben nove campeggi organizzati.

 

Death Valley

98142b3da10742158140f669947b656e.png

È uno dei parchi più famosi non solo della California ma di tutti gli Stati Uniti. Arida e desertica come il Joshua Tree, la “Valle della Morte” è il luogo più caldo e asciutto d’America e ospita paesaggi davvero unici.

Per ammirare i tanti colori di questo parco, è d’obbligo una visita al Golden Canyon con le sue sfumature d’oro, giallo, beige e crema, fino alla parete rossa della Red Cathedral. Il Mosaic Canyon è invece caratterizzato da rocce lucide e marmi levigati, dovuti all’opera di erosione delle acque piovane nel corso del tempo.

Circa 300 anni fa, un’eruzione vulcanica creò il grande cratere Ubehebe, visitabile attraverso un sentiero che conduce lungo la cresta sudoccidentale verso altri crateri più antichi. Suggestive anche le dune di sabbia di Mesquite Flat, che cambiano continuamente fisionomia a seconda di come soffia il vento.

Un tempo, la Death Valley faceva parte di un enorme lago d’acqua dolce: quando questo si prosciugò, le acque dolci divennero salate e il pesce pupfish dovette adattarsi al nuovo habitat: esiste ancora oggi, lo si può trovare a Salt Creek.

La Death Valley ospita anche un edificio alquanto eccentrico: lo Scotty’s Castle, un castello spagnoleggiante costruito negli anni Venti.

 

Yosemite

Completamente diverso dai precedenti è il parco nazionale Yosemite, ricco di foreste, laghi e cascate. Proprio le cascate sono tra le attrazioni principali del parco: la Yosemite Falls è la più alta del Nord America.

La Yosemite Valley è stata definita la “valle incomparabile”: è circondata da rupi imponenti e rocce scavate e modellate dai ghiacci, un vero e proprio gioiello naturale dove si possono incontrare orsi, alci e scoiattoli.

In questo scenario incontaminato non mancano comunque gli alberghi: molto costoso – ma splendido da visitare – è l’Ahwahnee, lussuosissimo albergo degli anni Venti che ha ospitato Kennedy, Churchill e la regina Elisabetta. Più abbordabile invece il Wawona, situato là dove sostavano i nativi americani mentre si spostavano tra le colline e la Yosemite Valley.

 

Channel Islands

Il parco nazionale Channel Islands è decisamente diverso dai precedenti. È infatti costituito da cinque isole incontaminate al largo della costa della California meridionale e non vi si trovano alloggi, negozi o servizi di alcun genere. Le isole sono raggiungibili in barca o con piccoli aeroplani ed è anche possibile spostarsi tra di esse in kayak. La fauna è davvero eccezionale: foche, leoni marini, ghiandaie, pellicani e, con un po’ di fortuna, si possono avvistare anche delfini e balene.

Sull’isola di Santa Rosa si possono ammirare i fossili di mammut pigmeo che un tempo viveva in queste zone.

 

Sequoia, Kings Canyon e Redwood

Questi tre parchi sono accomunati dalla notevole presenza di gigantesche sequoie, tra cui spicca il General Sherman Tree, il più grande albero del nostro pianeta (84 metri di altezza e 31 di circonferenza).

 

Lassen Volcanic

ae73c84dbeca40e49bc1ea73cd2ccb87.png

Il Lassen Volcanic National Park prende il nome dal vulcano Lassen (Lassen Peak), la cui ultima eruzione risale al 1914. La geografia del parco è piuttosto varia: salendo verso il cratere, abeti e pini lasciano il posto ad un paesaggio decisamente più spoglio e desolato.

Nel sito geotermale di Bumpass Hell ci si sposta tra sorgenti d’acqua roventi, sfiati e pozze ribollenti.

Se siete pronti per tuffarvi nelle meraviglie naturali della California, ricordate di preparare tutti i documenti necessari per la vostra visita negli Stati Uniti: in particolare, l’autorizzazione ESTA (application-esta.us), necessaria per tutti i viaggiatori che intendano recarsi negli USA nell’ambito del programma Viaggio senza Visto.